Quella Bergen-Belsen?

27 gennaio 2010

“Usciamo da questa autostrada noiosa e monotona, addentriamoci nella germania vera, l’Italia puo’ attendere.”

Due ditate sul tomtom e Hannover era gia’ la nostra nuova destinazione.

Piacevole viaggiare sulle statali tedesche, passando tra boschi, grandi viadotti e piccole  case colorate e curate. Davvero riposante, senza neppure bisogno di leggere la segnalettica ostrogota, pensava a tutto il fido tomtom.

“Stiamo per arrivare a bergen-Belsen”, disse mio marito.

“Come? Cosa? Quale Bergen-Belsen? Quella Bergen-Belsen?

“Si’, una soltanto ce n’e'”.

Allora mi prese una strana emozione, mi ritornarono alla memoria quel diario e quella foto di una ragazzina ebrea che conobbi quando ero un’adolescente come lei, prima che i nazisti la lasciassero morire, tra atroci stenti, in un lager in Germania.

Il lager si trovava a Bergen-Belsen e io stavo per entrarci e per respirare la stessa aria che Anne Frank e altri cinquantamila deportati avevano respirato sessant’anni prima. Avevo provato spesso a immaginare quel posto, nella mia mente di ragazza nulla, che fosse legato a quel nome,  poteva apparire piu’ lugubre e mortifero … Invece la cittadina che stavo attraversando sembrava un paradiso per i turisti in cerca di quiete e di sereno ristoro, in mezzo alla natura.

Quanti hotel, ristoranti, camere e locali di ritrovo, probabilmente gia’ al completo, data la stagione.

Il campo di concentramento chissa’ dove si trovava? Era troppo tardi per andarci, un’altra volta; ora stavamo uscendo dalla citta’ tra il verde e l’aria salubre.

La morte degli ebrei, degli omosessuali, degli zingari sepolti in tante fosse comuni in qualche parte del territorio, sembrava non aver mai toccato quei luoghi e che se ne fosse perduta per sempre la memoria.

Tutto sepolto nell’indifferenza, ieri come oggi?

Ma forse no, forse quei cittadini custodiscono con cura cio’ che e’ restato dell’inferno dove Anne e Margot Frank morirono e lo mostrano ogni giorno al mondo che non vuole e che non deve dimenticare.

Tags: , ,

Comments are closed.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE