Almeno ci ha provato

10 luglio 2010

Da Il foglio del 9-7-2010

Andrea’s Version

Nessuno, che abbia a cuore davvero il suo paese, potrà negare che dopo le manganellate ai cittadini dell’Aquila qualcosa sia cambiato. Per sempre. Non solo simbolicamente, non solo nel messaggio. E’ duro ammetterlo, ma viviamo in un clima cupo dove un uomo, del quale non saremo noi a negare l’intelligenza, o la capacità, e le cui barzellette troviamo spesso scontate, senza farcene per questo scandalizzare, gestisce ormai la cosa pubblica come incurante della tutela di legalità. Senza decoro. Troppe sono diventate, al punto in cui siamo giunti, le occasioni nelle quali il presidente del Consiglio poteva essere uno, e invece è stato un altro. Nelle quali la delusione si è mostrata palpabile. Quando l’attesa di un gesto utile in cui potesse, per una volta, riconoscersi l’intera nazione, è rimasta sterile attesa ed è riuscita a deludere, quantunque ce ne volesse, perfino la destra più a destra. Eppure che non riusciva, non riesce, non è riuscita, a bandire del tutto un sentimento di onestà. Per quanto ci costi dirlo, quest’uomo è un pericolo. Così. Era per non lasciare del tutto senza dose eventuali acquirenti del Foglio assuefatti a Repubblica.


Tags: , , , , , , , ,

Comments are closed.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE